19/10/2022
CAMPAGNA STRAORDINARIA CARO ENERGIA
CAMPAGNA STRAORDINARIA CARO ENERGIA
È stata presentata quest’oggi, mercoledì 19 ottobre 2022, a Marghera nella sede di Ebav, la “Campagna Straordinaria Caro Energia". I rappresentanti delle associazioni artigiane e dei sindacati che costituiscono l’ente bilaterale hanno illustrato le misure introdotte per sostenere sia i lavoratori che le imprese nell’affrontare l’impennata dei costi energetici.
 
Per i dipendenti delle aziende artigiane la campagna prevede un contributo straordinario una tantum per “caro energia elettrico” a favore degli aderenti Ebav, pari a euro 200 euro una tantum (somma che verrà erogata ai lavoratori con Isee anno 2022 inferiore o uguale a 20.000 euro). A copertura di questi contributo è stato costituito un fondo di 1,5 milioni di euro, l’erogazione del contributo è prevista nel 2023.
 
La analoga prestazione per le Aziende artigiane prevede un contributo straordinario una tantum per “caro energia elettrico” a favore delle aziende artigiane aderenti ad Ebav, in base ad una graduatoria riferita all’incremento percentuale del costo della “spesa per la materia prima energia elettrica” derivante dal raffronto della bolletta del mese di ottobre 2019 con quella del mese di ottobre 2022. Non saranno considerate le domande il cui incremento di costo assoluto sia pari o inferiore a euro 300,00 (Trecento/oo).L’importo del contributo sarà di 400,00 euro una tantum fino a capienza delle risorse disponibili. Copertura del costo: disponibilità massima 1 milione di euro. Erogazione del contributo nel 2023. Il Periodo di competenza è l’anno 2022. Le domande sia per le imprese che per i lavoratori potranno essere presentate da novembre 2022 al 31 gennaio 2023, presso agli sportelli Ebav presenti nelle organizzazioni sindacali e associazioni di categoria.
 
"Il Veneto si dimostra ancora una volta il primo a mettere in campo un’iniziativa di questo tipo in ambito nazionale e di questo va dato atto a tutte le parti sociali - ha commentato il vice presidente regionale di Casartigiani Veneto, Piergiovanni Maschietto -. Cerchiamo di fare da apripista, sperando che anche altre regioni seguano questo esempio".
 
Assieme poi agli altri presidenti delle associazioni datoriali Casartigiani ha ribadito la necessità di interventi strutturali e definitivi da parte degli enti governativi di livello superiore: "Le azioni di sostegno ad imprese e dipendenti messe in campo grazie alla bilateralità sono un concreto ed importante segnale in vista di un autunno molto complicato - ricordano le associazioni -. Auspichiamo che vengano quanto prima ed in maniera efficace integrati e rafforzati da ulteriori interventi pubblici regionali e nazionali. Non possiamo infatti permetterci di perdere la nostra capacità produttiva dinanzi a nuove sfide. Gli interventi immediati servono, ma servono anche altrettanto rapide riforme strutturali sia per riportare i prezzi dell’energia sotto controllo, sia per agevolare e sburocratizzare le auto produzioni".
 
Altra importante azione di sostegno, è il “Contributo una tantum sospensine Fsba” in favore dei dipendenti aderenti ad EBAV sospesi per intervento FSBA nel periodo tra novembre 2022 e Giugno 2023. L’importo del contributo potrà variare da un minimo di 100 euro in caso di 10 giornate di sospensione FSBA, ad un massimo di 300 euro per 20 o più giornate. Le richieste di contributo dovranno pervenire entro il 31 luglio 2023 per il tramite degli sportelli Ebav presso le Organizzazioni sindacali.
 
Lo Sportello EBAV di CASARTIGIANI VERONA è a disposizione per informazioni ai seguenti riferimenti:
Via TORRICELLI 71/A 37136 VERONA –
T.045 8622286 (centralino n. 2) – F.045 954488 - EMAIL: verona@artigianiverona.it
clicca qui per scoprire il nuovo servizio CARO ENERGIA AZIENDALE 

Tramite il nostro Cookie Center, l'utente ha la possibilità di selezionare/deselezionare le singole categorie di cookie che sono utilizzate sui siti web. Per ottenere maggiori informazioni sui cookie utilizzati, è comunque possibile visitare la nostra Cookie Policy.