06/09/2021
TARGA PROVA: DIVENTERA' LEGGE
TARGA PROVA: DIVENTERA' LEGGE
Il Decreto Infrastrutture approvato il 3 settembre 2021 dal Consiglio dei Ministri sana finalmente la prassi di utilizzo della targa prova sui veicoli già immatricolati, autorizzata dal ministero dei Trasporti fin dal 1999 ma messa in discussione più volte dalla Polizia stradale e dalla Suprema corte. 
La norma dunque ora specifica che: “può essere utilizzata per la circolazione su strada dei veicoli non immatricolati e di quelli già muniti della carta di circolazione o del certificato di circolazione qualora detti veicoli circolino su strada per esigenze connesse a prove tecniche, sperimentali o costruttive, dimostrazioni o trasferimenti, anche per ragioni di vendita o di allestimento”.

 
Risarcimento danni con targa prova
Il testo prosegue: “Per i danni cagionati dal veicolo in circolazione di prova, anche se munito della carta o del certificato di circolazione, risponde, ove ne ricorrono i presupposti, l’assicuratore dell’autorizzazione alla circolazione di prova”. In pratica, in caso di danni arrecati a terzi durante la circolazione di un mezzo con la targa prova, ne risponde l’assicurazione contratta dal proprietario della targa.
L’entrata in vigore. Il Decreto Infrastrutture e la lista di provvedimenti è stato approvato. Come da prassi, esso entrerà in vigore a 90 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. 
Vi terremo aggiornati.