28/09/2020
IL MOBILE NON CI STA
IL MOBILE NON CI STA

Ci spiace leggere senza possibilità di contradittorio che il quotidiano locale di Verona parli dei mobilieri della pianura veronese come di un settore in totale decadimento, senza idee e futuro e per questo riteniamo di dover chiarire la posizione anche sostenendo le attività del Distretto e sottolineando come questo settore più di altri abbia sofferto alcune politiche nazionali, quali ad esempio quella dell'imbargo alla Russia, che ha provocato e provoca molte difficoltà, così come oggi sta soffrendo per la situazione pandemica, che ha bloccato i mercati di tutto il mondo.
Le affermazioni del Sig Vaccari sono luoghi comuni  che si sentono dire da chi da molti anni non segue più il settore e ci stupisce e rattrista che una persona di tale esperienza si pronunci i questo modo, verso una settore che comunque quotidianamente cerca di mutare pelle mantenendo le tradizioni e la qualità nelle produzioni, cosa che pochi settori fanno, rivolgendosi all'estero per produzioni qualitativamente discutibili.


Andrea Prando - segretario regionale di Casartiani Veneto, e Consigliere Camerale prende atto delle dichiarazioni apparse, dichiarando di non condividerle, ma il fatto che se ne discuta diventa uno sprone per rimettere al centro della discussione lo sviluppo che vogliamo dare a questo settore aiutando il distretto e le aziende del territorio ad una rinnovata collocazione nel mercato internazionale con nuovi sistemi, vista l'attuale crisi dovuta dal Covid 19.


Anche Tiziano Mirandola, artigiano rappresentante della categoria per Casartigiani Verona, sottolinea che il settore è stato dimenticato e che necessita di una attenzione perchè ha ancora la capacità di essere trainante per i territori e per le famiglie della pianura, ma sottolinea l'inutilità del piangersi addosso e lancia un messaggio di unire le forze per un nuovo piano promozionale e di investimenti del settore dei mobilieri anche alla luce della situazione pandemica che si sta vivendo, perchè capacità e qualità di produzioni ci sono.

Riportiamo di seguito il comunicato del distretto del mobile che come organizzazione condividiamo nei contenuti

 

 

COMUNICATO UFFICIALE:


Leggiamo con sgomento l'articolo comparso oggi sulla prima pagina de L'Arena.it a firma di Stefano Lorenzetto che dialoga con Albertovincenzovaccari.it/
 

Il Distretto del mobile di Verona, Padova e Rovigo si dissocia con decisione dai contenuti e dai modi dell'articolo: furviante nelle informazioni coinvolte ed estremamente negativo a livello del percepito. Una filiera che conta 1207 partite iva attive, 6700 addetti occupati, che esporta in 53 paesi nel mondo, e realizza 1,09 miliardi di fatturato annuale complessivi può avere difficoltà ma non può certo essere "morta".
 

Non solo rappresentiamo maestri artigiani che preservano l'arte nata ancora nel '500 a Verona dell'intaglio e dell'intarsio ben rappresentato dal coro di Santa Maria in Organo. Siamo anche il territorio dove giovani imprenditori si rimboccano le maniche ogni giorno per creare sistemi nuovi di lavorare e proporre il legno: la progettazione, il su misura, il contract, la sartoria al servizio delle grandi firme internazionali. Tutto questo ha permesso di fiorire a vere e proprie eccellenze, piccole, che fanno poco rumore, ma che rappresentano i nostri comuni nel mondo.
 

Invitiamo Stefano Lorenzetto, Alberto Vincenzo Vaccari, L'Arena a venire a visitarne alcune.
 

Chiediamo a tutte le forze politiche che hanno a cuore il territorio e la sua economia materiale di unirsi in questa richiesta di replica e nel segnalare la loro vicinanza agli imprenditori che oggi sono stati beffati e lesi nell'immagine da questo articolo. Luca Zaia Roberto Marcato Cristiano Zuliani Marco Franzoni Emilietto Mirandola Mariateresa Burato Elisa De Berti Matteo Pressi Manuel Scalzotto Federico Sboarina Nicolò Zavarise Angelo Campi Stefano Negrini Silvano Boninsegna Corrado Vincenzi Andrea Gennari Loreta Isolani Stefano Canazza Andrea Pennywise Girardi Comune di Casale di Scodosia Antonino Puliafito Daniele Fraccaroli Flavio Pasini e a tutti i Sindaci del Distretto
 

Paolo Piubelli (presidente Lignum)
Alessandro Tosato (vicepresidente)
Nicolò Fazioni
GIanfranco Guarise
Marco Negri
Giacomo Lanfredini
Per approfondimenti Casartigiani è a disposizione 045 86 22 86