Casartigiani Verona
Logo Rete Italia
Logo Rete Italia
Menù
HOME PAGE CHI SIAMO CATEGORIE SERVIZI FORMAZIONE CONVENZIONI DOVE SIAMO CONTATTI

SI VOTA PER L'EUROPA
SI VOTA PER L'EUROPA
Un voto importante

Domenica si vota per l'Europa. voto importnate. Si perchè in grado di riequilibrare una situazione che per il nostro Paese è diventata insostenibie. Senza retorica pubblichiamo le due lettere dle Preidente Regionale Fanco Stoter ed il pensiero della Giunta di Casartigiani Verona del presidente Luca Luppi. Messaggi semplici e chiari ma inequivocabili che soso tati inviati ai candidati alle elezioni.

 

LUCA LUPPI RESIDENTE CASARTIGIANI VERONA (VICE PRESIDENTE REGIONALE CASARTIGIANI VENETO)

 

“Tra I temi più importanti le cui ricadute pesano sulle imprese, spiccano le ineguaglianze sul costo del lavoro nei vari Paesi e l'utilizzo dei fondi comunitari che rasentano la concorrenza sleale in molti campi in cui l'artigianato opera. 

 

Anche Il Codice Appalti,  i tempi di pagamento, fondamentali per stabilire un rapporto sano tra le  micro e piccole e medie  imprese e le grandi imprese, e la grande  battaglia legata al made in e quindi alla tutela e alla tracciabilità  dei prodotti italiani di qualità

 

A questi interventi per rilanciare  occupazione e fatturato delle piccole imprese, vanno aggiunte le riforme  del lavoro e dei sistemi di protezione sociale, gli incentivi su  competenze e formazione professionale, il sostegno alla  digitalizzazione, agli investimenti e all’internazionalizzazione, norme  che puntino alla sostenibilità e all’economia circolare e, infine, una  reale implementazione del mercato unico europeo”.

 

“Fondamentale – aggiunge Luppi – la revisione e il  rafforzamento dello Small Business Act, strumento che va finalmente  messo in pratica. La politica europea deve utilizzare tutti gli strumenti a disposizione per valutare la ricaduta  delle nuove norme sul mondo delle micro, piccole e medie imprese, per mettere queste aziende nella condizione di poter essere competitive sui  temi del futuro: digitale, investimenti, formazione e competenze

 

Pensare innanzitutto in piccolo permette anche ai piccoli imprenditori  di fare gli investimenti necessari per essere sempre più  competitivi e potere esaltare le caratteristiche fondamentali delle nostre micro e piccole  imprese”.

 

 

FRANCO STORER PRESIDENTE CASARTIGIANI VENETO

 

Gli ultimi 5 anni sono stati per le Istituzioni europee anni difficili, caratterizzati da una transizione  ancora  incompiuta,  dai  vecchi  ai  nuovi  modelli  economici  che  hanno stravolto il nostro continente.


Dalla  scelta  della  globalizzazione  iniziata  prima  della  crisi  del  2008,  alla  modifica politica degli scenari internazionali degli ultimi anni, sono passati solo pochi anni .
 


Il  cambio  della  politica  Americana  con  il  nuovo  Presidente  Trump,  la  modifica  delle relazioni  economiche  con  la  Cina  e  con  La  Russia,  l’avvento  in  Europa  di  governi sovranisti  che  modificano  di  fatto  le  linee  politiche  ed  economiche  del  vecchio continente, la scelta del popolo Inglese di uscire dalla UE, e l’incapacità delle Istituzioni Europee di trovare una soluzione a tre anni dal referendum inglese, sono il segnale che qualcosa non va.


La gestione vergognosa dei migranti, dove l’Italia è rimasta sola, e la crisi della Grecia, sono  segnali  emblematici  a  dimostrazione  che  l’  Unione  Europea  è  intesa  da  alcuni Paesi solo come una propria opportunità economica e non sociale e politica.
 

Di  fatto  vi  è  stata negli  ultimi  2  anni  una  profonda  modifica  nella  politica dei  singoli Paesi  Europei  che  porteranno  inevitabilmente  a  nuovi  equilibri  nel  Parlamento Europeo che andremo ad eleggere.
 

L’Italia,  con  le  ultime  elezioni,  ha  segnato  la  volontà  di  cambiamento,  e  se  questo intendimento  uscirà  confermato  dalle  prossime  elezioni,  assisteremo  a  nuove  scelte politiche dell’Europa.


Questo non deve preoccuparci, perché se si riuscirà a collimare le esigenze dei singoli Paesi con quelle di un’Europa più forte e più solidale sarà un vantaggio per tutti.

 
Occorre cambiare l’Europa, che sia più autonoma da America e Cina, che pensi più al bene dei propri cittadini e non ai profitti di Banche e Finanza, che modifichi i parametri di Basilea, troppo vessatori per le imprese che chiedono credito .


Occorre  una  Europa  più  solidale,  prima  verso  i  propri  Paesi,  vedi  la  questione immigrazione  e  la  questione  Grecia,  più  impegno  verso  i  Paesi  non  Europei  del
Mediterraneo, per aiutarli nella crescita democratica e per lo sviluppo economico.


Occorre una Europa più sociale e più welfare, con diritti e doveri per tutti, che privilegi lavoro e occupazione.


Occorre  una  Europa  più  autonoma  politicamente  che  sia  in  grado  di  decidere  sulla politica internazionale senza pressioni esterne.


Occorre un’Europa che per le aziende applichi uniformità di trattamenti fiscali, uguali per tutti (abolendo i paradisi fiscali di certi stati).


Occorre una Europa che applichi un costo del lavoro omogeneo e che eviti la concorrenza “sleale” tra Paese e Paese come avvenuto negli ultimi anni.
 


Occorre un’Europa autonoma nelle scelte economiche, le sanzioni alla Russia sono inspiegabili. Hanno penalizzato le nostre imprese mentre altri Stati ne hanno acquisito vantaggi, non sono queste le risposte adeguate cosi come non lo sono i dazi imposti dalla amministrazione Americana.
 


Saranno i nuovi parlamentari Italiani battersi per questi temi? I cittadini e le imprese se lo aspettano.

 

 

Torna
ARTICOLI
NEWSLETTER & SOCIAL
CERCA

CONVENZIONI
PARTNER
FORMAZIONE
SERVIZI ALLE IMPRESE
AREA PRIVATA
TAG CLOUD
770   A51   Amianto   Ariel   Artigianato artistico   Assemblea Casartigiani   Bando Inail   CCIAA   CORSI INIAPA   Circe   Conto termico   Divieti circolazione   Ebav   Enel   Fart   Fast   Fgas   Fiere   Formazione;Corsi;Wed; Media   IMPIANTISTI   INAIL   IPS PREMIO MARCO POLO   L'artigianato in fiera   L'artigiano in Fiera   Lega   Luppi   M5S   Mani Creative   Moda   NATALE   Noleggio   Organizzazioni   P.R.A.   Premio Fedeltà al Lavoro   R.A.E.   R.E.T.E   R.e.t.e.;   RETE ITALIA   Revisioni   Rischi   SISTRi Proroga   SPISAL   Sfilata moda   Sistri;rifiuti   TFR   Tag Rfid   Usato   Veicoli Commerciali   Verona Fashion   Work Experience   alimentari   alimentaristi   allergie   alternanza scuola lavoro   ape   assicurazioni auto   autonomia   banche   bando   bando export   bando imprenditoria femminile   bollette   caldaie   camere di commercio   canone   canoni   caprini   carni   carrozzieri   carta di circolazione   certificato proprietà   codice degli appalti   comodato   conto proprio   conto terzi   contratto di governo   contributi   contributi cciaa 2017   contriobuti   cpa   credito   dal territorio   dati unioncamere export novembre 2017   dichiarazione   durc   edilizia   elezioni   energia   estero   etichettatura   etichettatura;composizione;   eurispes   expo 2015   export   fatturazione elettronica   finanziaria   finanziaria2019   fisco   formazione   forno di qualità   gas   giovani   gru   guida alleRgeni   imprenditoria   imprese Italia; pmi; analisi economica 2016   imprese artigiane   incentivi   incidente   installatori   lavoro   legge stabilità   libretti di impianto   locazione   m.u.d.rifiuti   macchine agricole   manovra di stabilità   marchi d'impresa   marchio   milleproroghe   motorizzazione   mud   news   norme   notizie dal territorio   nuove imprese   officine   omicidio stradale   orafi   ovini   paghe esoneri contributivi   pane   periodo chiusura   pollame   premio   presidente   privacy   rai   regali ai familiari   registro infortuni;sicurezza   registro storico   regolamento anticorruzione   rete imprese italia   riclassificazione; terreni   rifiuti   rifiuti trasporto   riforma legge artigianato   rinnovo   ripieni   risarcimento danni   scuola   sistri   sistri;Mud;rifiuti   start up   suini   tariffe   tav   trasporti   trasporto conto terzi; trasporto internazionale   trasporto merci   turismo   veicoli commerciali; pass; accesso; contrassegno   veneto sviluppo   vice presidente   voucher