Casartigiani Verona
Logo Rete Italia
Logo Rete Italia
Menù
HOME PAGE CHI SIAMO CATEGORIE SERVIZI FORMAZIONE CONVENZIONI DOVE SIAMO CONTATTI

PERCHE' SERVE ALL'AZIENDA IL CONSORZIO FIDI
PERCHE' SERVE ALL'AZIENDA IL CONSORZIO FIDI
un aiuto nel tuo rapporto con le banche

Il nostro obiettivo è pianificare il fabbisogno finanziario di breve e di lungo periodo, costruendo una STRATEGIA FINANZIARIA adeguata alle caratteristiche ed agli obiettivi della vostra Azienda, in grado di garantire l'equilibrio tra entrate e uscite (fonti ed impieghi) senza compromettere l’andamento economico.

La nostra consulenza si svolge per fasi:

- scelta degli strumenti finanziari esistenti sul

  mercato

- controllo della struttura finanziaria  

  aziendale esistente

- cash management con la finalità di ridurre 

  gli oneri finanziari

- previsione dei flussi finanziari

- gestione dei rapporti con gli Istituti di Credito.

 

CHE COS'è UN CONSORZIO FIDI?

È un consorzio di garanzia collettiva, la cui attività consiste nel prestare garanzia alle micro, piccole e medie imprese, che operano nel territorio italiano nei settori dell'artigianato, del commercio, dell'industria, del turismo e dell'agricoltura onde facilitarne l'accesso al credito in maniera certa e trasparente.

Esso si basa sul principio di mutualità e solidarietà.

 

SI HANNO DEI VANTAGGI ADERENDO AD UN CONSORZIO FIDI?

Certo! Ecco i vantaggi principali:

 §facilità d'accesso al credito

 §ottenimento di un tasso d'interesse inferiore rispetto al tasso di mercato, come da convenzione

 

LA BANCA HA INTERESSE A RICHIEDERE LA GARANZIA DI UN CONFIDI?

Certo! Infatti, con la garanzia del Consorzio il rischio finanziario dell'Istituto di Credito è estremamente ridotto e quindi la banca eroga il finanziamento con maggiori facilitazioni per il cliente.

 

TUTTI I CONSORZI POSSONO PRESTARE GARANZIE PER I PROPRI ASSOCIATI?

Solo quelli accreditati dalla Regione e che vengono ritenuti dalle banche solubili ed in grado di dare garanzie realmente valide.

 

ESSERE SOCIO DI UN CONSORZIO HA UN COSTO?

Si. Infatti, un consorzio per portare avanti la struttura nel modo migliore e nel pieno interesse del cliente deve affrontare delle spese, alle quale l'associato partecipa ben volentieri dato che ne riceve benefici.

In genere i costi variano da un consorzio all'altro; le voci sempre presenti sono le seguenti:

 §quota associativa e quota azionaria

 §quota fondo gestioni

 §quota fondo rischi

 

SE UN'AZIENDA GARANTITA DAL CONSORZIO È INSOLVENTE COSA SUCCEDE?

La banca ne da comunicazione al Consorzio e, se il cliente dovesse persistere nella sua condizione di insolvente, la banca stessa procederà a prelevare dall'apposito fondo costituito dal consorzio presso di essa (cosiddetto “fondo rischi) il 50% del debito residuo (per es.: se il cliente ha avuto garantito dal Consorzio € 100.000,00 e deve alla banca ancora € 60.000,000 essa preleva dal fondo rischi al Consorzio € 30.000, pari al 50% del debito residuo).

 

COSA SONO IL FONDO GESTIONI ED IL FONDO RISCHI?

Il fondo gestioni è un fondo destinato alla funzionalità gestionale del consorzio che, ricordiamo, non ha finalità di lucro;Il fondo rischi è un fondo che il consorzio costituisce presso ogni banca convenzionata con il fine di garantire le operazioni di credito effettuate dalla banca; tale fondo non è nella disponibilità del consorzio e viene alimentato, oltre che dai soci, anche da EE.PP. differenti. A tale proposito, è fondamentale sottolineare che la quota di partecipazione al fondo rischi versata dal socio viene solitamente restituita al momento del recesso.

 

I CONSORZI OTTENGONO TUTTI LE STESSE CONDIZIONI DALLE BANCHE?

No. Tali condizioni variano in base alla rappresentatività del consorzio ed in base al rating, cioè l’affidabilità riconosciuta al consorzio dalla banca in termini di selezione della clientela e dei dati di bilancio.

 

CHE COS'E IL RATING?

Il rating è un indicatore sintetico che valuta esclusivamente il “rischio di credito”, cioè la probabilità che i pagamenti di capitale ed interessi vengano effettuati puntualmente dall'impresa. Esso si esprime in una scala che va da valori minimi (imprese estremamente affidabili), a valori massimi (imprese poco affidabili quindi estremamente rischiose). In sostanza, minore è il rating minore risulta per la banca il rischio di investimento.

 

IL RATING UNA VOLTA ATTRIBUITO RIMANE STABILE?

No, varia col mutare degli elementi che concorrono a valutare l'azienda.

 

PER IL CONFIDI C’È LA POSSIBILITA' DELLA CO-GARANZIA E CONTRO GARANZIA?

Si; il Confidi può condividere con altri confidi il rischio attraverso la co-garanzia o garantire la propria esposizione con la contro-garanzia (la cosiddetta garanzia di secondo livello), che a sua volta viene prestata da un ente a ciò preposto.

 

CI SONO DIFFERENZE OPERATIVE ED ECONOMICHE TRA I VARI CONFIDI?

Certo! Ecco perché i confidi più virtuosi, che operano correttamente sul mercato, devono vedere riconosciuto questo merito attraverso un indice che consenta loro di dimostrare ai soci i vantaggi delle operazioni da loro promosse a scapito dei confidi più cari; il tutto a vantaggio del mercato!

 

 

Torna
ARTICOLI
NEWSLETTER & SOCIAL
CERCA

CONVENZIONI
PARTNER
FORMAZIONE
SERVIZI ALLE IMPRESE
AREA PRIVATA
TAG CLOUD
770   A51   Amianto   Ariel   Artigianato artistico   Assemblea Casartigiani   Bando Inail   CCIAA   CORSI INIAPA   Circe   Conto termico   Divieti circolazione   Ebav   Enel   Fart   Fast   Fgas   Fiere   Formazione;Corsi;Wed; Media   IMPIANTISTI   INAIL   IPS PREMIO MARCO POLO   L'artigianato in fiera   L'artigiano in Fiera   Lega   Luppi   M5S   Mani Creative   Moda   NATALE   Noleggio   Organizzazioni   P.R.A.   Premio Fedeltà al Lavoro   R.A.E.   R.E.T.E   R.e.t.e.;   RETE ITALIA   Revisioni   Rischi   SISTRi Proroga   SPISAL   Sfilata moda   Sistri;rifiuti   TFR   Tag Rfid   Usato   Veicoli Commerciali   Verona Fashion   Work Experience   alimentari   alimentaristi   allergie   alternanza scuola lavoro   ape   assicurazioni auto   autonomia   banche   bando   bando export   bando imprenditoria femminile   bollette   caldaie   camere di commercio   canone   canoni   caprini   carni   carrozzieri   carta di circolazione   certificato proprietà   codice degli appalti   comodato   conto proprio   conto terzi   contratto di governo   contributi   contributi cciaa 2017   contriobuti   cpa   credito   dal territorio   dati unioncamere export novembre 2017   dichiarazione   durc   edilizia   energia   estero   etichettatura   etichettatura;composizione;   eurispes   expo 2015   export   fatturazione elettronica   finanziaria   fisco   formazione   forno di qualità   gas   giovani   gru   guida alleRgeni   imprenditoria   imprese Italia; pmi; analisi economica 2016   imprese artigiane   incentivi   incidente   installatori   lavoro   legge stabilità   libretti di impianto   locazione   m.u.d.rifiuti   macchine agricole   manovra di stabilità   marchi d'impresa   marchio   milleproroghe   motorizzazione   mud   news   norme   notizie dal territorio   nuove imprese   officine   omicidio stradale   orafi   ovini   paghe esoneri contributivi   pane   periodo chiusura   pollame   premio   presidente   privacy   rai   regali ai familiari   registro infortuni;sicurezza   registro storico   regolamento anticorruzione   rete imprese italia   riclassificazione; terreni   rifiuti   rifiuti trasporto   ripieni   risarcimento danni   scuola   siae   sistri   sistri;Mud;rifiuti   start up   suini   tariffe   tav   trasporti   trasporto conto terzi; trasporto internazionale   trasporto merci   turismo   veicoli commerciali; pass; accesso; contrassegno   veneto sviluppo   vice presidente   voucher